EXO-IT

 
 

Quello da cui si sviluppano stelle a bassa metallicità è un ambiente “povero”, scarso di elementi chimici più pesanti dell’elio e un nuovo studio Inaf ha confermato che attorno a tali stelle è poco probabile trovare pianeti giganti. Ce ne parla Domenico Barbato, dottorando all’Inaf di Torino, che ha guidato la ricerca.


Immagine a fianco: Rappresentazione artistica di un pianeta gigante in orbita attorno a una stella nana. Crediti: University of Warwick/Mark Garlick