Venerdì 22 ottobre alle 9 ora italiana, il Cherenkov Telescope Array Observatory (Ctao) e l’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) ospiteranno l’evento  “Cta Observatory: Connecting Minds Worldwide to Unravel the Mysteries of the Extreme Universe” presso il Padiglione Italia dell’Expo 2020 Dubai (Emirati Arabi Uniti). Questo evento internazionale servirà a presentare a tutte le nazioni partecipanti all’Expo 2020 di Dubai la tecnologia all’avanguardia del Ctao, il suo enorme potenziale scientifico e la vasta rete globale che contribuisce al suo sviluppo. Tra i relatori e rappresentanti che parteciperanno all’evento ci sono il Premio Nobel per la Fisica 2015, Takaaki Kajita, e l’Ambasciatore d’Italia degli Emirati Arabi Nicola Lener. L’evento sarà anche trasmesso in live streaming.

Obiettivo dell’evento è quello di comunicare al grande pubblico dell’Expo 2020 Dubai – presente sia in sala che da remoto – l’unicità del Ctao, che sarà il primo osservatorio di raggi gamma a terra e il più grande e sensibile strumento al mondo per la rilevazione di raggi gamma. Relatori di alto livello in questo campo parteciperanno a tre pannelli di discussione incentrati sui temi: Scienza, Tecnologia e Opportunità. Il primo è dedicato all’ampio potenziale scientifico dell’Osservatorio, che spazia dalla comprensione del ruolo delle particelle cosmiche relativistiche alla ricerca della materia oscura. Il secondo, incentrato sulla tecnologia, approfondirà i tre innovativi tipi di telescopi Ctao, che copriranno una gamma energetica senza precedenti, così come i sistemi di calibrazione e nuovi software di analisi basati sull’apprendimento automatico. Infine, il panel sulle opportunità esplorerà le possibilità di collaborazione e di utilizzo dei dati per i nuovi partner che al momento non sono membri del Ctao e porterà a Dubai la competenza italiana e internazionale di tutte le nazioni coinvolte in questo prestigioso progetto.

«Siamo molto entusiasti di partecipare all’Expo 2020 Dubai e di portare Ctao, il futuro dell’astrofisica delle alte energie e della fisica delle particelle, a un vasto pubblico internazionale», commenta Federico Ferrini, managing director del Ctao. «La cooperazione globale è fondamentale: il continuo successo del Ctao non sarebbe possibile senza il sostegno mondiale di un numero crescente di agenzie e organizzazioni».

Rappresentazione artistica del futuro Cherenkov Telescope array. Crediti: Cta/M-A. Besel/Iac (G.P. Diaz)/Eso

Il tema del padiglione italiano è “La bellezza collega le persone – celebrando la bellezza come elemento di connessione tra creatività e conoscenza”. Il padiglione stesso è costruito con gli scafi di tre navi. «Ispirato alle rotte di collegamento del Mediterraneo, porterà i visitatori in un viaggio attraverso la storia fino al futuro». Nel corso della storia, lo splendore del cielo notturno ha ispirato artisti, filosofi e scienziati. Così, seguendo questo tema, l’evento “Cta Observatory: Connecting minds worldwide to unravel the mysteries of the Extreme Universe” attingerà all’eccitazione dell’esplorazione e al legame che tutti noi condividiamo nella nostra ricerca oltre i confini della nostra comprensione dell’universo.

«Ctao sarà un nuovo, potentissimo osservatorio che gli scienziati di tutto il mondo avranno a disposizione per aprire una nuova finestra osservativa nello studio dell’universo delle alte energie», dice Marco Tavani, presidente dell’Inaf. «Grazie a esso, potremo studiare buchi neri, stelle di neutroni, esplosioni di supernove, gli oggetti celesti più estremi a noi noti e conoscere i loro segreti e i processi fisici che li governano».

L’evento si svolgerà in inglese. La registrazione per partecipare è obbligatoria e può essere effettuata attraverso l’applicazione o il sito web di Expo 2020 Dubai, o anche con l’applicazione del Padiglione Italiano. L’evento sarà inoltre trasmesso in diretta streaming sui canali FacebookYouTube di Ctao, Inaf ed Expo 2020 Dubai.

L’Expo 2020 Dubai è un’esibizione universale. Inizialmente doveva svolgersi tra ottobre 2020 e marzo 2021, ma a causa della pandemia Covid-19 è stata ritardata e sarà aperta dal 1° ottobre 2021 al 31 marzo 2022. L’Expo 2020 Dubai, il cui tema è “Connecting Minds, Creating Future”, prevede di raccogliere più di 25 milioni di visitatori.

Fonte: Media Inaf

Per saperne di più:

 

Programma dell’evento: